Focus on

SZIGET Festival: guida agli artisti italiani in cartellone e alle band finaliste del contest

Ritorna come ogni anno lo Sziget festival, uno degli eventi sacri per quanto riguarda la musica dal vivo a livello internazionale. La manifestazione si svolgerà a Budapest come da prassi dal 9 al 16 Agosto e vedrà coinvolti artisti del calibro di Motorpsycho, Bear’s Den, White Lies, , Alt J, Metronomy e Kasabian.

Come si può notare dalla line up è forte anche la presenza di artisti italiani nell’edizione dello Sziget che porteranno sui diversi palchi del festival un repertorio in lingua italiana. Questa scelta è portata avanti da tempo dagli organizzatori nostrani dello Sziget che tendono a prestare poca attenzione alla lingua quanto al contenuto musicale in senso assoluto. Situazione analoga la troviamo al Primavera Sound di Barcellona con Iosonouncane.

Gli artisti italiani che si esibiranno presso l’European Stage del festival di Budapest saranno: Tre allegri ragazzi morti, Cosmo e Le Luci della centrale elettrica, invece nel Light Stage ci saranno: La Rappresentante di Lista, Big Mountain Country, Gli Sportivi, Dirty Trainload, Altre Di B., Anudo, i Moosek, Pinguini Tattici Nucleari ed i Twee.

La line up del festival verrà ancora implementata dal vincitore della finale nazionale dello Sziget & Home Sound Fest che si terrà a Verona il prossimo 6 maggio alla Fonderia Aperta Teatro. Oltre alle sei band in concorso si esibirà Giorgio Poi, una delle nuove sorprese della scena indie italiana. 

Di seguito elenchiamo i vincitori dei vari contest regionali: The Bankrobber giovanissima band della scuderia Alka Record di Ferrara dal sapore britpop che da qualche anno a questa parte porta la sua musica su e giù per l’Italia, 12BBR band dalle sfumature blues rock in seno alla appena nata etichetta catanese Rocketta Records, The Quentins, Rocksteady/ska band nata nel 2016 dalle ceneri del passato progetto “Dr. Quentin & Friends”, BlackBoard ed il loro punk rock ed i Road of Kicks. A questi nomi si aggiunge quello di One Glass Eye, artista one-man-band in chiave acustica scelto da KeepOn Live e Sizget Home dalla Live Parade del Circuito.

Il festival si preannuncia una vera e propria bomba ed a confermare l’alta qualità della manifestazione ci penseranno sicuramente gli artisti annunciati e quelli a venire, una vera e propria festa in cui le band italiane saranno protagoniste e potranno portare in alto il nome della musica nostrana. Non resta altro che aspettare con trepidazione agosto per vivere un’esperienza unica ed indimenticabile.