Live People

KeepOn Live incontra Art Bonus: un'opportunità per i Festival

Siamo stati attenti, abbiamo preso appunti, e ora inizia la fase in cui Art Bonus deve diventare uno strumento utile per tutti i nostri associati che, per usare il gergo utilizzato durante l’incontro in sede Anci a Roma, rappresentano i soggetti dello spettacolo, con un'attenzione particolare agli organizzatori di Festival.

Proprio i Festival, se in collaborazione e patrocinati dal comune di riferimento potranno usufruire delle erogazioni liberali di sostegno ai festival. Il sostegno ai festival potrebbe avvenire attraverso persone fisiche (max 15% reddito imponibile), e soggetti titolari di reddito d'impresa nel limite del 5xmille dei ricavi annui, come spiegato in questo link. Allargando la platea del target di riferimento si potrà andare oltre i 327 interventi fatti con le Fondazioni Lirico-Sinfoniche e i teatri di Tradizione che dal 2014, quando l’Art Bonus è stato attivato, sono riuscite a raccogliere complessivamente quasi 180 mln di euro (su 320 complessivi).

Da un anno si è passati anche ai nuovi soggetti, con una donazione complessiva di 11 milioni di euro, ma è chiaro che si possa fare molto di più. Per questo, come Associazione di Categoria, offriamo sostegno per poter dare le indicazioni necessarie per poter usufruire al meglio di questa possibilità che tanto potrebbe fare a tutte quelle associazioni che, negli anni, hanno accusato il peso delle difficoltà economico-burocratiche nell’organizzazione di un evento di intrattenimento e spettacolo.

Per poter ottimizzare il servizio si è poi pensato, al termine dell’incontro romano, di lavorare a una proposta unitaria fra Anci e Agis di estensione delle possibilità d’uso dello strumento, con particolare riferimento ai soggetti dello Spettacolo che ora ne sono esclusi per garantire davvero a chiunque ne abbia diritto di poter godere di questa occasione di finanziamento a donazione che, in un certo verso, assume tutti i contorni di un crowdfunding fiscale.