Linee guida per la ripartenza dei festival e delle rassegne estive 2021

  • 13/04/2021
  • Associazione KeepOn LIVE

 

Le presenti indicazioni riguardano rassegne musicali, arene e festival di musica contemporanea all’aperto. Ricalcano quanto già stabilito dalle deroghe regionali alle prescrizione previste dal CTS per la stagione 2020, aggiungendo alcune leggere modifiche fondamentali per agevolare la sostenibilità economica della categoria.


Sono propedeutiche ad un protocollo dettagliato che preveda anche scenari più permissivi.
• Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione, se opportuno comprensibile anche per i clienti di altra nazionalità.
• Riorganizzare gli spazi, per garantire l’accesso in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone e di assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli utenti, ad eccezione dei componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi o per le persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggette al distanziamento interpersonale. Detto aspetto afferisce alla responsabilità individuale. Se possibile organizzare percorsi separati per l’entrata e per l’uscita.
• Prevedere l’accesso tramite prenotazione o acquisto nominale, conservando l’elenco delle presenze per un periodo di 14 gg.
• Prima dell’accesso al luogo di lavoro deve essere rilevata la temperatura corporea del personale e, se superiore ai 37,5°, non sarà consentito l'accesso o la permanenza ai luoghi di lavoro al lavoratore che sarà quindi posto momentaneamente in isolamento. Si agirà in maniera analoga se durante l’attività il lavoratore dovesse manifestare i sintomi di infezione respiratoria da COVID-19 (es. febbre,tosse, raffreddore, congiuntivite). La rilevazione della temperatura corporea è prevista anche per il pubblico.
• La postazione dedicata alla reception e alla cassa può essere dotata di barriere fisiche (es. schermi); in ogni caso, favorire modalità di pagamento elettroniche.
• È necessario rendere disponibili prodotti per l’igiene delle mani per il pubblico e per il personale in più punti dell’impianto in particolare nei punti di ingresso.
• I posti a sedere (comprese, se consentite, postazioni prive di una seduta fisica vera e propria) dovranno prevedere distanziamento minimo, tra uno spettatore e l’altro (testa/testa), sia frontalmente che lateralmente, di almeno 1 metro (vedere esempio allegato). Questa misura non viene applicata per i nuclei familiari, i conviventi e le persone che in base alle disposizioni vigenti non sono soggette al distanziamento interpersonale (detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale). Per questi soggetti vi è la possibilità di sedere accanto, garantendo la distanza fra loro e gli altri spettatori di 1m. E’ possibile ridurre il distanziamento interpersonale di un metro, qualora il pubblico mantenga indossata la mascherina anche una volta raggiunto il posto e durante tutto lo spettacolo.
• L’eventuale interazione tra artisti e pubblico deve garantire il rispetto delle raccomandazioni igienico-comportamentali ed in particolare il distanziamento tra artisti e pubblico di almeno 2 metri.
• Per il personale devono essere utilizzati idonei dispositivi di protezione delle vie aeree tipo FFP2.
• Tutti gli spettatori devono indossare la mascherina (per i bambini valgono le norme generali) fino al raggiungimento del posto e comunque ogni qualvolta ci si allontani dallo stesso, incluso il momento del deflusso.
• Al fine di applicare e garantire i criteri di distanza interpersonale come indicato nei punti precedenti, il numero massimo di posti a sedere disponibili è determinato sulla base della capienza stabilita per ciascuna sala dalla Commissione provinciale o comunale di Vigilanza per Locali di Pubblico Spettacolo, decurtata del numero di posti/sedute non utilizzabili.
• Garantire la frequente pulizia e disinfezione di tutti gli ambienti, locali e attrazioni, con particolare attenzione alle aree comuni e alle superfici toccate con maggiore frequenza (corrimano, interruttori della luce, pulsanti degli ascensori, maniglie di porte e finestre, ecc.).
• Per eventuale servizio di ristorazione, attenersi alla specifica scheda tematica. E’ consentito il consumo di cibo e bevande durante lo svolgimento dello spettacolo.

 

PRODUZIONI MUSICALI


Nel rispetto delle misure di carattere generale sopra riportate, le seguenti indicazioni integrative costituiscono indirizzi specifici per le produzioni musicali.
• L’entrata e l’uscita dal palco dovrà avvenire indossando la mascherina, che potrà essere tolta durante l’esecuzione della prestazione artistica se sono mantenute le distanze interpersonali, e in maniera ordinata, mantenendo il distanziamento interpersonale, dando precedenza a coloro che dovranno posizionarsi nelle postazioni più lontane dall’accesso (in fase di uscita dal palco, si procederà con l’ordine inverso).
• Negli spazi comuni deve essere mantenuto il distanziamento interpersonale e individuati passaggi che consentano di escludere interferenze.
• L’uso promiscuo dei camerini è da evitare salvo assicurare un adeguato distanziamento interpersonale unito ad una adeguata pulizia delle superfici.
• Il personale lavorativo deve indossare la mascherina tipo FFP2; la mascherina potrà essere tolta dagli attori/artisti durante l’esecuzione della prestazione artistica, se sono mantenute le distanze interpersonali. L’obbligo di utilizzo della mascherina non viene comunque applicato per i nuclei familiari, i conviventi e le persone che in base alle disposizioni vigenti non sono soggette al distanziamento interpersonale (detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale.